2 aprile 2018

Festival del Giornalismo 5-9 giugno 2018 Ronchi dei Legionari



ETRA collabora con l'Associazione culturale Leali delle notizie all'edizione 2018 del Festival del giornalismo di Ronchi dei Legionari, giunto alla sua terza edizione. Il Festival avrà luogo dal 05 al 09 giugno 2018, presso la sede dell'associazione ronchese in PIazzetta Francesco Giuseppe e nell'auditorium ad essa correlato scelto.https://festivaldelgiornalismoronchi.wordpress.com/home/programma/
Nell'occasione si è scelto di dare spazio al linguaggio del fumetto per affrontare il tema della narrazione della realtà presente e storica.

Ecco gli appuntamenti calendarizzati.

La memoria sbiadita della frontiera. Il libraio di Praga
Mercoledì 06 giugno, alle ore 18.00, presso l’auditorium comunale di Ronchi dei Legionari, quale evento collaterale alla quarta edizione del Festival, sarà ospite dell’Associazione culturale ETRA, uno dei maestri indiscussi del fumetto italiano, Vittorio Giardino.

L’autore affronterà nell’occasione i temi a lui più cari: il racconto per immagini, l’impegno documentaristico, approfondendo contemporaneamente i fatti storici e le tematiche che hanno dato spunto alle storie narrate.

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare l’uscita internazionale della sua ultima opera, Le libraire de Prague - Il libraio di Praga, parte conclusiva della trilogia dedicata a Jonas Fink, personaggio da lui creato (Rizzoli Lizard ha pubblicato per l’occasione un volume dal titolo “Una vita sospesa”, che raccoglie l’intera saga) e di certo uno dei graphic novel più attesi dell’anno, per la sua gestazione pluriennale http://www.fumettologica.it/2018/03/jonas-fink-vittorio-giardino-fumetto/ .

Il contesto in cui si sviluppano le narrazioni di Giardino sono le principali vicende del Novecento: l’antisemitismo, la Guerra di Spagna, la Primavera di Praga, gli Anni di Piombo. I suoi lavori, sempre sorretti da sceneggiature letterarie e dialoghi colti, sono caratterizzati da un disegno che rimanda alla tradizione della linea chiara franco-belga, di cui Giardino è in Italia forse il principale esponente.

A dialogare con l’autore Alessandro Mezzena Lona per ETRA.

La rappresentazione illustrata dei fatti: l’esperienza del Graphic journalism italiano
La quarta edizione del Festival del giornalismo “Leali delle notizie”, che avrà luogo, come ormai da consuetudine, a Ronchi dei Legionari nella Piazza Francesco Giuseppe e nelle sedi pubbliche ad essa correlate, offrirà nelle sue giornate un’attenzione particolare al ruolo che sta assumendo il medium fumetto nella scena giornalistica nazionale e internazionale, sia in termini di restituzione di una molteplicità di nuove proposte editoriali, sia per la riflessione attenta e critica che molti autori stanno sviluppando attorno a fatti storici o quotidiani.
Il costante interesse di editori, media e lettori impone, quindi, un approfondimento in particolare sull’utilizzo dell’arte sequenziale nell’esperienza giornalistica, sulla sua capacità innovativa di restituire quanto accade nel mondo, andando spesso ad affrontare, grazie ad una sensibilità artistica e autoriale o sfruttando le potenzialità del racconto per immagini, aspetti e tematiche anche di difficile collocazione.

Il giornalismo illustrato ha ottenuto un posto di riguardo sulle principali testate nazionali, accostando alla rappresentazione della realtà un approfondimento personale e psicologico proprio di un nuovo genere letterario.
Molti sono gli autori italiani che si sono avvicinati a questo approccio narrativo, accompagnati da case editrici ormai non solo di settore; sfaccettate appaiono inoltre le modalità con cui ciascuno di loro ha scelto di dedicarsi a quel percorso linguistico. Per fare il punto sulle origini di questa esperienza e coglierne la portata presente e futura, gli organizzatori, in collaborazione con l’Associazione culturale ETRA di Monfalcone, promuovono un’occasione di approfondimento con alcuni dei principali esponenti del graphic journalism italiano.

Venerdì 08 giugno, alle ore 18.30 saranno ospiti del Festival, Claudio Calia, Gianluca Costantini e Elettra Stamboulis. A dialogare con loro ci sarà Matteo Stefanelli, esperto di comunicazione e uno dei principali promotori dell’attuale attenzione critica destinata all’arte del fumetto in tutte le sue forme e declinazioni.

A margine dell’incontro, sabato 09 giugno, Matteo Stefanelli e Claudio Calia terranno due masterclass destinate a giornalisti e al pubblico. A partire dalle ore 10.30 presso l’auditorium comunale di Ronchi dei Legionari. Le due occasioni permetteranno a tutti di approfondire la professionalità del giornalista qualora si occupi di critica, e delle modalità con cui un autore affronti l’impegno del racconto del mondo esterno, prima di dedicarsi alla restituzione illustrata.


31 marzo 2017

Marzo 2017: esperienze e resoconti

Siamo stati un pò in giro nei giorni passati, abbiamo conosciuto persone nuove e preparate nell'affrontare gli argomenti che anche a noi stanno cari: la visione strabica e complessa rispetto quanto ci circonda, la rinuncia alla semplificazione, il desiderio di superare le "piccole storie quotidiane" e contemplare visioni organiche prefigurative.
E' servito a noi di ETRA ascoltare i nostri ospiti, che poi sono perlopiù cittadini curiosi, a volte dubbiosi o timorosi di cadere nella retorica del linguaggio. Ci è servito anche molto ascoltarci tra di noi, perchè mentre fai le cose sei sempre un pò travolto dal succedersi dei momenti, delle possibilità, e viene così meno il momento della sintesi, del resoconto, che a noi invece piace.

Ringraziamo chi ha voluto ascoltare gli sviluppi del progetto "Per la seconda generazione", durante la sua presentazione pubblica di venerdì 24 marzo 2017, presso il bar del Teatro Comunale di Monfalcone: siamo grati a Laura Blasich, Katia Bonaventura e Beatrice Branca per averci voluto come coordinatori. Guardiamo con interesse ai documenti, alle testimonianze che di continuo vanno ad ingrandire l'archivio del progetto, consapevoli noi per primi dell'importanza di promuovere percorsi di interrelazione (prima ancora che di integrazione) e di ascolto di cittadini, di residenti, che troppo spesso vengono celati dietro le logiche dei numeri (statistici) o dietro termini omologanti ("stranieri").
Grazie a Roberta Sodomaco e grazie ai membri dell'Associazione Per il Teatro di Monfalcone.
Siamo molto grati a Marina della libreria Cluf di Udine (via Gemona, 22), per aver voluto ospitare la presentazione di alcune delle nostre esperienze, lunedì 27 marzo 2017. Assieme all'Associazione In Itinere di Udine si è parlato a lungo di "partecipazione", dimenticandoci a sufficienza del concetto in sè, e lasciando  invece scorrere libere le parole, per raccontarci, relatori e pubblico, punti di vista e opinioni in diretta. L'occasione è stata la prima delle "Conversazioni resilienti", immaginate per gli spazi della libreria. Per noi di ETRA è stata l'occasione di guardare fuori dal proprio "recinto" progettuale (il territorio del Monfalconese) e incontrare volti e percorsi nuovi. In libreria, mentre parlavamo, tra i volumi spesso scelti in assonanza, facevano capolino le foto dei laboratori di ETRA, appartenenti al progetto OsservAZIONI, che ormai da alcuni anni accompagna le attività dell'associazione.